mercoledì 1 luglio 2020

Incontri radio a luglio

Anche per il mese di luglio per il 1° e 3° martedì del mese (martedì 7 e 21), a causa della persistente situazione sanitaria, ci sentiremo via radio sulla frequenza di 29,060 MHz USB, intorno alle ore 21.


Nel prossimo mese di agosto la nostra Sezione sarà chiusa per la pausa estiva, ma nulla vieta che chi vorrà, il 4 ed il 18, potrà comunque provare a sentirsi sulla solita frequenza HF.

Il primo martedì del mese di settembre la nostra sede sarà ancora chiusa  ma ci sentiremo sulle HF, speriamo che per il 15 settembre qualcosa sia cambiato.


Un caro saluto a tutti.
Il Presidente IZ1ANW Roberto Alvino

venerdì 29 maggio 2020

Incontri radio a giugno

Comunicazioni del Presidente IZ1ANW

Nei giorni scorsi il nostro Segretario Valerio IK1MTV ha inviato a tutti i Soci una email con in allegato il testo del CDN ARI che sconsigliava l’apertura delle sedi o in alternativa, con le dovute precauzioni ed attenzioni, di svolgere attività minimali.

Il nostro Segretario sta provvedendo al ritiro delle QSL per l’invio a Milano.

Così, come da titolo di questa email, anche nel prossimo mese di giugno, la nostra sede resterà chiusa: sarebbe complicato infatti poter rispettare le disposizioni di sicurezza per tutelare la salute di tutti (spazio limitato, DPI, sanificazione ecc.).


Nulla ci vieta però di poterci sentire in radio i prossimi martedì 2 (festa della Repubblica) e 16 giugno: dalle ore 21.00 locali ci potremo parlare usando il nostro ponte R6 e/o sulla frequenza di 29.060 MHz in USB.

Auguro a tutti ottima salute, a voi ed ai vostri famigliari, sperando in un miglioramento generale della situazione.

A risentirci presto in radio.
73 de IZ1ANW op.Roberto

venerdì 1 maggio 2020

Incontri in radio a maggio

Anche nel mese di maggio, per le note disposizioni atte al contrasto e alla diffusione del Covid-19, la nostra sede resterà chiusa.

Sarebbe infatti complicato poter rispettare le disposizioni di sicurezza per tutelare la salute di tutti (spazio limitato, DPI, sanificazione, ecc.).

Ma siamo radioamatori, l'hobby più bello del mondo, che ci permette di uscire sempre e comunque dai nostri ambiti domestici e dalle ristrettezze delle disposizioni governative; nulla ci vieta quindi di poterci sentire in radio i prossimi martedì 5 e 19 maggio.



Il primo e terzo martedì di maggio dunque, a partire dalle ore 21.00 locali, ci potremo parlare usando il nostro ponte R6 e/o sulla frequenza di 29.060 MHz USB.

Auguro a tutti voi ad ai vostri familiari ottima salute, sperando in un miglioramento generale della situazione.

A risentirci presto in radio.
    73 de  IZ1ANW  op.  Roberto, Presidente

mercoledì 8 aprile 2020

Auguri e comunicazioni

Siamo in un periodo molto particolare della nostra esistenza... per combattere la pandemia del Covid-19 siamo chiamati a rimanere in casa, distanti ma vicini grazie al nostro magnifico hobby che ci permette per mezzo delle nostre apparecchiature e delle nostre antenne di essere comunque sempre vicini gli uni agli altri, senza pericolo di contagio.


Con un grande e forte abbraccio, che per ora è virtuale e che spero possa al più presto tramutarsi in reale, esterno a tutti i miei migliori auguri per la Pasqua di Resurrezione. 


Il Presidente, Roberto Alvino IZ1ANW

______________________________________________________________________


E se combinassimo una "scampagnata radio" per Pasquetta, giornata per tradizione dedicata alle scampagnate? Raduno su R6, che terremo come frequenza appoggio; poi un giro turistico sui 10 metri a 29.060 MHz USB; per poi spingersi verso altri orizzonti come 15 metri, 20 metri, 40 metri e perché no per i più impavidi e coraggiosi gli 80 metri (160 metri?); bande WARC?

Nel frattempo vi ricordo che la prossima riunione dei Soci - sempre via radio - è per martedì 21 aprile alle ore 21; ci troveremo a 29,060 MHz USB, tenendo come frequenza di appoggio il ponte R6.

mercoledì 18 marzo 2020

Riunioni mensili via radio

Ricordiamo ai Soci ed alla comunità dei Radioamatori che la Sezione ARI di Pinerolo ha la titolarità del ponte R6, denominato IR1B, sito in altura nel territorio del comune di Bagnolo Piemonte. La frequenza di uscita del ponte è 145.750 MHz, lo shift per l'accesso al ponte è di -600 kHz, il subtono necessario per attivare il ponte è quello regionale, 82.5 Hz.

I radioamatori residenti in bassa Val Chisone, bassa Val Pellice e bassa Val Germanasca possono accedere ad R6 attraverso il link di RU10: 430.250 MHz, shift +5 MHz, subtono 82.5 Hz (sito in località Pramartino).

Il ponte è accessibile anche in modalità C4FM ma non è attualmente ancora connesso alla rete Internet, per tanto in modalità digitale è utilizzabile solo in modo locale.

In questo periodo di attenzione sanitaria per evitare la diffusione del virus Covid-19, in cui la popolazione tutta è invitata a non muoversi da casa, le riunioni mensili dei soci, che solitamente si svolgono il 1° ed il 3° martedì di ogni mese, vengono svolte via radio attraverso il suddetto ponte IR1B.


mercoledì 11 marzo 2020

Avviso

Dopo le nuove disposizioni ministeriali (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19), e della Circolare A.R.I. Prot. 1741, informiamo che la nostra sede resterà chiusa il prossimo martedì 17.

Ci rivedremo (salvo ulteriori disposizioni) martedì 7 aprile, nella speranza che questa emergenza sia terminata.

mercoledì 19 febbraio 2020

Serata a tema: ricevitori SDR

Come era stato programmato, si è svolta ieri sera una serata a tema. L'argomento, più pratico che teorico, è stato sostanzialmente suddiviso in due parti.

Nella prima parte della trattazione si sono prese in esame le SDR che possono essere raggiunte via Rete, almeno le più note.

Forse il più conosciuto aggregatore di SDR raggiungibili e comandabili via Web è quello che risponde all'URL websdr.org; il capofila della sperimentazione che ha permesso a tanti appassionati di mettere in comune i propri ricevitori SDR è sicuramente l'Università di Twente nei Paesi Bassi (The Netherlans), ma l'elenco di ricevitori utilizzabili nel tempo è aumentato sempre di più ed attualmetne si possono contare (all'atto della stesura del testo) più di 160 ricevitori, ognuno con le sue caratteristiche (limiti di banda, antenna, dislocazione ed altro) e le sue peculiarità.

Ma non è da meno il Progetto Kiwi Radio, che conta anche esso una nutrita schiera di ricevitori SDR messi a disposizione ed utilizzabili via interfaccia Web; l'elenco delle radio raggiungibili risponde all'URL kiwisdr.com/public. L'interfaccia utente è differente rispetto al precedente gruppo di ricevitori SDR, ma non è per questo meno ricca; il numero dei ricevitori raggiungibili, sparsi in ogni parte del mondo (molti anche in Italia) supera lo spaventoso numero di 400!

Un altro aggregatore di ricevitori che possono essere comandati via interaccia Web, non necessariamente SDR, è GlobalTuners, che risponde all'URL www.globaltuners.com; anche qui l'elenco è piuttosto nutrito, circa una cinquantina di ricevitori tradizionali o in tecnologia SDR. In questo caso per utilizzare i ricevitori occorre registrarsi.

Chi tra di noi è in possesso di qualcuno dei ricevitori SDR di ultima generazione ha potuto verificare che è possibile mettere tali dispositivi a diposizione di altri utenti utilizzando la possibilità permessa da alcuni programmi. Significa che un utente che voglia connettersi ai nostri ricevitori SDR deve caricare sul proprio PC un programma di gestione di ricevitori SDR (e viceversa). Abbiamo effettuato alcune sperimentazioni con le funzioni specifiche dei programmi SDRConsole V3 di Simon Brown e SDRSharp di Youssef Touil, già presenti sul PC di sezione, che ci hanno permesso di spaziare su altre centinaia di ricevitori SDR sparsi per il globo, anche qui ognuno con le sue interfacce, con le sue specificità, i suoi limiti di banda e tutto il resto.


E per finire, sul PC di sezione abbiamo potuto verificare le potenzialità di un minuscolo ed ormai molto noto prodotto di ultimissima generazione, l'SDR AirSpy HF+ Discovery: ormai il limite di questi ricevitori risiede solo ed unicmanete nel sistema di antenne ad esso collegati, giacché gli attuali computer sono ampiamente sufficienti a gestirli.

Per chi fosse interessato alla teoria dei ricevitori SDR si consiglia il libro "SDR - La tua prossima radio", di Luigi Poggi, edizioni Sandit Libri: www.sanditlibri.it/sdr-la-tua-prossima-radio.html.